Ben consigliata in vista del pensionamento

Nicole* è a un passo dal pensionamento. Come membro di direzione di una media impresa ha accumulato un avere consistente nella propria cassa pensioni: desidera percepirne metà come rendita e affidare la metà rimanente a una gestione patrimoniale adeguata. Dopo una prima consulenza presso le sue due banche è più confusa che mai e si rivolge a ZWEI Wealth.

Da molti anni, Nicole ripartisce le sue relazioni di conto, così come le ipoteche e i singoli investimenti, su due banche. Le sembra quindi la cosa più ovvia rivolgersi ai due istituti per chiedere un consiglio in merito all’imminente pensionamento. Pondera di affidare una parte del suo avere da cassa pensioni a un gestore patrimoniale e di percepire il resto sotto forma di rendita. Nei colloqui con le due banche le vengono presentate opzioni di gestione patrimoniale presso la banca stessa. Ma questo non la convince pienamente e quindi si rivolge a ZWEI Wealth.

Ora ha un buon quadro dei requisiti da cercare in un gestore patrimoniale. Per il portafoglio della gestione patrimoniale arrivano 22 offerte che vengono valutate da ZWEI Wealth. Nicole opta per un gestore patrimoniale concentrato su strategie d’investimento orientate alla distribuzione. In questo modo potrà integrare al meglio le rendite che percepirà. 

« Solo con la consulenza di ZWEI Wealth mi sono sentita in grado di scegliere la mia gestione patrimoniale dopo la pensione. »

Nicole

Facts & Figures

  • Patrimonio di CHF 1,6 milioni
  • Allestimento di una pianificazione patrimoniale
  • Offerte ottenute da 22 gestori patrimoniali
  • Nomina di un nuovo gestore patrimoniale  
  • Il portafoglio genera rendimenti a integrazione della rendita
  • Costi di gestione annui inferiori del 45% rispetto alla media di mercato

* Nome modificato
Si tratta di una situazione reale con un cliente, rielaborata per fungere da esempio come case study.