Meglio di un
family office

Un’impresa familiare pianifica il passaggio della dirigenza alla generazione successiva. Oltre che per la parte operativa dell’azienda, occorre definire un nuovo set-up anche per la gestione dei relativi valori patrimoniali. L’idea di concentrarsi su un proprio comitato d’investimento a guida professionale si rivela più indicata rispetto alla costituzione di un family office.

Il passaggio generazionale in azienda non è un compito semplice. Occorre analizzare criticamente ed eventualmente adattare strutture pluriennali in base alle nuove figure in ingresso. Questo processo riguarda non solo aspetti aziendali ma anche la gestione dei valori patrimoniali. Finora, il presidente del Consiglio di amministrazione si è occupato degli investimenti insieme al CFO. Questi compiti devono ora essere ridefiniti.

ZWEI Wealth viene coinvolta nel processo per apportare i necessari adattamenti a livello di valori patrimoniali. Come prima cosa, ZWEI Wealth intende sviluppare una strategia d’investimento adeguata per il contesto generale e assumere la guida del comitato d’investimento. È poi importante sviluppare la gestione patrimoniale in funzione delle modifiche che avverranno in azienda. Occorre quindi affinare ulteriormente la strategia d’investimento adattandola alle mutate esigenze di liquidità nonché sviluppare la governance più opportuna per prendere le decisioni d’investimento nel corso del tempo. In questo modo, nell’arco di tre anni si riescono a sviluppare strutture e procedure perfettamente conformi alle circostanze che interverranno dopo il cambio generazionale.

Oggi la gestione patrimoniale è stata completamente rivista. La struttura comprende una piattaforma bancaria efficiente con Global Custody e una combinazione di cinque gestori attivi e un portafoglio d’investimento passivo. In questo modo, il comitato d’investimento appena formato può concentrarsi sulla strategia d’investimento e sul controllo dei risultati.

« Per le imprese familiari, in particolare, è estremamente importante comprendere le attività operative e le persone che le dirigono, per sintonizzare la gestione patrimoniale con le loro esigenze. Ciò è possibile solo agendo in modo indipendente e reagendo in modo flessibile a nuove esigenze. »

Consulente ZWEI

Facts & Figures

  • Patrimonio d’investimento di ben 200 milioni
  • Formazione di un comitato d’investimento con membri della famiglia
  • Sviluppo di una strategia d’investimento per la gestione patrimoniale armonizzata con i restanti valori patrimoniali
  • Allestimento di una soluzione di Global Custody
  • Offerte di 46 banche e gestori patrimoniali visionate
  • Valutazione di 5 gestori speciali attivi e di un portafoglio core a gestione passiva
  • Costi di gestione annui inferiori del 48% rispetto alla media di mercato